6 regali per un’amica che ama decorare le mura di casa

Caro Lettore,
ho cambiato casa molte volte e in ognuna di esse ho sempre appeso o attaccato stampe alle pareti rendendo l’atmosfera più calda e personale. Quello di appoggiare quadretti alle mensole è una moda che si è consolidata negli ultimi anni e che appare puntualmente nella Dashboard di Tumblr.

Per avere qualche idea, su come personalizzare le mura di casa, ti consiglio di leggere il post di Jordan di Oh Happy Day che offre interessanti spunti su dove acquistare le stampe, da inserire successivamente in una cornice, e quello di Emily di Cupcakes and Cashmere dedicato ai poster di Etsy.
Ho scoperto il negozio Mottos Print su Etsy (numero 1 e 3 del collage qui sotto) grazie al post di Federica di Sweet as a Candy dove potrai ascoltare un fiume in piena di suggerimenti dedicati a tutti coloro che devono ancora terminare i regali di Natale.

stampe da appendere al muro

1. “I have nothing to wear” di Mottos Print su Etsy.

2. Lipstick makeup di The Glam Studio su Etsy.

3. “You look amazing” di Mottos Print su Etsy.

4. Set di tre poster di Ikea.

5. “Balloon ride” di Rifle Paper su Tea and Kate.

6. “Mustard on White” di Roy Lichtenstein su Tate Shop.

Altre idee originali, per decorare e arricchire le tue pareti di casa, potresti trovarle su Design Letters.
Enjoy your shopping!
Valinautoironica

TAGS

Tre film del 2014 da vedere in attesa della fine dell’anno

Caro Lettore,
la selezione è stata difficile perché in questo 2014 mi sono innamorata di tantissimi film, alcuni anche italiani (vedi Il capitale umano). Ho scelto tre movie completamente diversi che mi hanno scioccata, confusa, esaltata e stregata. Il primo della lista è dedicato agli amanti dei colori, il secondo è per chi è contro le convenzioni e vede nel viaggio qualcosa di più di un semplice asciugamano e crema solare mentre il terzo è per i fanatici dei colpi di scena e per i sostenitori di serie tv come How to get away with murder.

grand budapest hotel film
Grand Budapest Hotel
Tracks attraverso il deserto film
Tracks
gone girl film
Gone Girl – L’amore bugiardo

Grand Budapest Hotel di Wes Anderson (2014) perché non è umanamente possibile non vedere un film di Anderson. Un cast meraviglioso (Bill Murray, Edward Norton, Tilda Swinton, Jude Law, Owen Wilson, Saoirse Ronan…) e un’ambientazione stratosferica carica di colori magnetici e indimenticabili. I costumi sono di Milena Canonero.

Tracks di John Curran (2014) perché è un film intenso, il racconto di un viaggio spirituale e solitario attraverso il deserto australiano intrapreso da Robyn Davidson e documentato dalla National Geographic. Il fotografo nel film è interpretato da Adam Driver, Adam di Girls. Dopo la visione, avrai voglia di prendere uno zaino e partire.

Gone Girl – L’amore bugiardo di David Fincher (2014) perché è ricco di colpi di scena. Una coppia apparentemente perfetta, una moglie apparentemente angelica e un marito bellissimo ma dispotico e freddo… oppure no? Quattro nomination ai Golden Globe 2015, ce la faranno David Fincher e Rosamund Pike (la dolcissima Jane Bennet di Pride & Prejudice) a vincere?

Enjoy the movie!
Valinautoironica

TAGS

8 abiti rossi da indossare a Natale

“Quando non ho più blu, metto del rosso.”
Pablo Picasso

Caro Lettore,
quando associamo il Natale a un colore è al rosso che va il nostro primo pensiero. Senza dimenticarci dell’oro, del verde e dell’argento, il rosso ha un potenziale immenso e non lo scrivo solo perché è il mio colore preferito. Con la convinzione che avessi voglia di vestirti di rosso a Natale, ho deciso di mostrarti otto abiti nella speranza che tra di loro troverai quello giusto.

abiti rossi da indossare a Natale1. Abito in chiffon con dettagli in pizzo di Topshop (by Wal G).

2. Twiggy crepe mini dress di Maison Kitsuné.

3. Abito crepe di Zara.

4. Vestito rosso intenso con spacchi di Zara.

5. Shirt dress di Topshop.

6. Corolla dress floreale di Max&Co..

7. Vestito gonna voluminosa di Zara.

8. Abito lungo al ginocchio senza maniche di H&M.

Lo hai trovato?
Valinautoironica

TAGS

Tre film natalizi degli anni Novanta da vedere anche se non dovesse piovere questo week-end

Caro Lettore,
tre settimane ci separano dal Natale e non potevo aspettare un altro week-end per proporti tre film natalizi ambientati nei fantastici anni Novanta. Per i non soddisfatti della selezione consiglio di dare una lettura a due dei miei vecchi post dello scorso anno (qui e qui) e alla lista su Blogo dei film romantici ambientati a Natale. Let’s start.

jack frost film
Jack Frost
La bella e la bestia
La Bella e la Bestia
c'è posta per te film
C’è posta per te

Jack Frost di Troy Miller (1998) perché mi ha sempre intenerita e divertita l’idea di Jack che rimane, dopo la sua morte, al fianco del figlio Charlie nei panni di un pupazzo di neve. Negli anni Novanta, Michael Keaton aveva fatto perdere la testa a tutti nel ruolo di Batman (1989 e 1992) e poi  aveva commosso il mondo intero con My life insieme a Nicole Kidman.

La Bella e la Bestia di Gary Trousdale e Kirk Wise (1991) perché è un capolavoro e io sapevo (ok, le canto ancora) a memoria tutte le canzoni. Adoro tutto di quel film, in particolare i dettagli glitter della rosa e l’abito total yellow. Una magia, firmata Disney, capace di riscaldare il cuore dei più scettici.

C’è posta per te di Nora Ephron (1998) perché la Ephron è regista anche di masterpiece come Insonnia d’amore, Michael e Julie & Julia e inoltre Meg Ryan e Tom Hanks insieme… chi potrà mai dimenticarli? È umanamente possibile?

Enjoy the movie!
Valinautoironica

TAGS

8 regali per un’amica che ama scrivere (fino a 45 euro)

Caro Lettore,
ho deciso di proporti otto idee regalo destinate a tutti coloro che amano scrivere o che utilizzano la scrittura quotidianamente, anche solo per fare una breve, ma intensa, lista della spesa o delle cose da fare durante l’arco della settimana. L’idea è nata dopo che la stesura di questo post su Valinapostit e dalla voglia irrefrenabile di consigliarti qualcosa di piuttosto economico.

guida ai regali di natale per chi ama scrivere

A. Quaderno a pois contenente blocchi di varie forme di Paperchase.

B. Notebook con cupcakes di Paperchase.

C. Taccuino Vintage Telephone di Rifle Paper Co..

D. Agenda/Diario di Filofax.

E. Biglietti con buste di H&M.

F. Portapenne e matite e taccuino a forma di caffè di Urban Outfitters.

G. Quaderni (tre fantasie) di H&M.

Buon quasi Natale!
Valinautoironica

TAGS

Tre film sull’amicizia da vedere anche se non dovesse piovere questo week-end

Caro Lettore,
a fine agosto ho trascorso un’intera notte con le mie deliziose nipoti. Ricordo che, la settimana precedente al nostro incontro, ho iniziato a cercare alcuni titoli di film da vedere insieme. Mi sono chiesta “Ho tre nipoti adolescenti, cosa posso fargli guardare?” e ho scartato pellicole noiose, troppo scontate o troppo “americane”. Gustarmi Hunger Games ancora una volta, era troppo… ovviamente solo per me.
Alla fine ho scelto qualcosa di intramontabile che risale al lontano 1986, ero sicura che nessuna delle tre lo conoscesse. Ho premuto Play e Stand by me è cominciato. È stato un successo!
Questo venerdì mi sembrava il momento giusto per rispolverare i film sull’amicizia. Let’ start.

stand by me film
Stand by me
very good girls film
Very Good Girls
nemiche amiche film
Nemiche amiche

Stand by me di Rob Reiner (1986) perché durante la mia adolescenza avevo una fissa tremenda per i libri di Stephen King, poi mi è passata. Stand by me, tratto dalla raccolta Stagioni Diverse dello scrittore del Maine, è la storia di Gordie, Chris, Teddy e Vern impegnati nella ricerca del corpo di un ragazzo scomparso. Vivranno un’incredibile avventura dove “tutti per uno, uno per tutti” diventerà “colonna sonora” del film.

Very Good Girls di Naomi Foner (2003) perché Dakota Fanning ed Elizabeth Olsen sono due stelle di Hollywood, così giovani ma con una serie infinita di film da inserire nel curriculum (soprattutto la prima). La storia di un’amicizia messa a dura prova dalla presenza di un ragazzo che farà perdere la testa a entrambe. Le due sono completamente diverse: stile, famiglia di appartenenza, capelli e sogni di un futuro prossimo.

Nemiche amiche di Chris Columbus (1998) perché lo conosciamo tutti, lo so, ma chi non ha amato Isabel e Jackie? Inoltre un film con Julia Roberts e Susan Sarandon, nomination ai Golden Globe nel ’99, è imperdibile.

Enjoy the movie!
Valinautoironica

TAGS

Non farti del male ordina adesso il tuo regalo di Natale (fino a 85 euro)

Caro Lettore,
questo post nasce dalla voglia di regalarti una scorciatoia, un cimelio prezioso e una soluzione al regalo di Natale che devi iniziare a cercare o che non riesci a trovare. Mentirei se ti dicessi che il collage qui sotto non rispecchia i miei interessi quindi incrocio le dita per te, perché tu possa incrociare, nella mia “cesta” di 10 numeri, il regalo perfetto da destinare alle persone che ti stanno più a cuore.

idee regali di Natale

1. Pullover di H&M perché non è Natale senza un divertente maglione natalizio (qui per vedere la mia selezione di Topshop).

2. Cover per iPhone 5 di Asos perché l’unicorno fa sognare.

3. Illustrazione 8×10 di Garance Doré perché lei è una grande artista.

4. Merry Christmas Pencils di ACDShop perché sono originali.

5. Chiavetta usb 4Gb perché chi non ha visto almeno una puntata di I Puffi?

6. Fujifilm Instax Mini 8 perché dopo Instagram c’è ancora qualcuno che non ama fotografare?

7. I love shopping a Hollywood di Sophie Kinsella perché Becky è tornata!

8. Le stampe di Elisa Zini aka Easy as me (ti ricordi di lei, vero?) perché sono perfette sopra una t-shirt, appese alla parete o in cucina, sopra un ripiano, per ammirarle mentre stai cucinando.

9. I piatti di Donna Wilson perché la cucina sarà un po’ più glamour.

10. Tre notebook per raccogliere le idee di Mr. Wonderful perché tutti abbiamo bisogno di fare una lista, prima o poi.

Buon quasi Natale!
Valinautoironica

TAGS

Tre film ambientati a scuola da vedere anche se non dovesse piovere questo week-end

Caro Lettore,
in tutta onestà a scuola non tornerei, soprattutto alle Superiori. Amo però tutti quei film girati a scuola (vedi qui per quelli ambientati al college). Tra i banchi di scuola prendono vita pellicole impegnate (La Classe o Freedom Writers), divertenti (School of Rock), leggere (Easy Girl), romantiche (Mai stata baciata, Kiss me, Sixteen Candles e Breakfast Club), iconiche e quindi indimenticabili (L’attimo fuggente ne è un chiaro esempio).
Come ogni venerdì ne ho scelti tre, se ne stessi cercando altri ti consiglio di dare una veloce lettura alla Top 10 degli School movie e alla lista di Cine Review. Let’s start.

il rosso e il blu film
Il rosso e il blu
half nelson film
Half Nelson
Election film
Election

Il rosso e il blu di Giuseppe Piccioni (2012) perché è un film che ha tre figure portanti: la giovane preside nei panni dell’amabile Margherita Buy, il supplente idealista (Riccardo Scamarcio) e il cinico professore di arte (il bravissimo Roberto Herlitzka). La cultura e i problemi della società attuale si incontrano e si scontrano.

Half Nelson di Ryan Fleck (2006) perché prendi un Ryan Gosling nei panni di un giovane professore di storia, ma dipendente da crack, che crea un legame particolare con la sua alunna Drey e ne viene fuori un film stupendo. Entrambi soli, disillusi e forse irrecuperabili. Gosling è fantastico, così fantastico da ottenere la sua prima candidatura agli Academy.

Election di Alexander Payne (1999) perché è divertente e spensierato con un folle Matthew Broderick e un’arrivista Reese Witherspoon. Una guerra senza esclusione di colpi per la posizione di Presidente del Consiglio Scolastico. Una nomination per Payne prima della vittoria con Sideways.

Enjoy the movie!
Valina

TAGS

Tre commedie romantiche degli anni Novanta da vedere anche se non dovesse piovere questo week-end

Caro Lettore,
indimenticabili sono le commedie romantiche degli anni Novanta e se con la pioggia, qualche candela e un’enorme scatola di pop corn decidessi di non guardare i tre, scelti da me, ti consiglio di fare un salto sul blog Cinque Cose Belle (le 5 commedie romantiche migliori di sempre) o di seguire la lista dei 10 film romantici più belli degli ultimi venticinque anni di Giovanni De Stefano.
Ho voluto proporti un romantico dalla letteratura inglese e due iconici con una giovane Jennifer Aniston agli esordi.

l oggetto del mio desiderio film
L’oggetto del mio desiderio
ragione e sentimento film
Ragione e sentimento
romantici equivoci film
Romantici equivoci

L’oggetto del mio desiderio di Nicholas Hytner (1998) perché è la storia romantica di Nina che scopre, con il passare del tempo, di essere innamorata di George, il suo amico gay con il quale condivide l’appartamento e a cui chiede di crescere insieme il figlio che sta aspettando. Jennifer Aniston è deliziosa al fianco di Paul Rudd, con cui ha lavorato anche in Nudi e felici del 2012.

Ragione e sentimento di Ang Lee (1995) perché è tratto dal famoso e storico romanzo di Jane Austen in cui gli equivoci sono sempre all’ordine del giorno. Abiti meravigliosi e tante case di pietra con cancello circondate dal verde e da attori come Kate Winslet, Emma Thompson, Alan Rickman e Hugh Grant. Un classico intramontabile.

Romantici equivoci di Glenn Gordon Caron (1997) perché Kate sta disperatamente cercando di salire di grado nell’azienda in cui lavora e per farlo deve dimostrare di essere stabile. Fingerà di essere fidanzata con Nick, un ragazzo che ha conosciuto al matrimonio di una sua amica. Nick vuole seriamente stare con lei mentre Kate è superficialmente presa da Sam (un super Kevin Bacon). Molto romantico.

Enjoy the movie!
Valinautoironica

TAGS

10 cose che mi mancano di Friends

Caro Lettore,
tempo fa si era parlato di una reunion (il cast femminile si è ritrovato al Jimmy Kimmel Live) poi di un film che non si è concretizzato. Sono trascorsi 20 anni dalla prima messa in onda di Friends (22 settembre 1994 su Nbc) e Lisa Kudrow ritorna su HBO con la serie The Comeback (dal 9 novembre) mentre per l’anniversario, l’iconico Central Perk è stato ricostruito e aperto fino a tempo determinato al 199 di Lafayette Street nel quartiere di Soho a Manhattan. Mentre attendo di vedere Jennifer Aniston senza trucco nel drama Cake che profuma di statuetta (uscita prevista nel 2015), ecco le 10 cose che mi mancano di Friends.

friends telefilm

1. La scena iconica del tacchino e le innumerevoli feste del Ringraziamento.

2. I pantaloni tartan over o stretch di Rachel e il gipsy style di Phoebe.

3. Gli abiti da sposa. Rachel entra a Central Perk per la prima volta indossando un abito bianco e Monica e Phoebe giocano al lancio del bouquet in casa sentendosi incredibilmente felici e appagate.

4. Il divano in velluto color caramello e le tazze di Central Perk.

5. Le gag di Joey e il biliardino.

6. Il primo bacio di Ross e Rachel.

7. I cappotti di Phoebe e la sua canzone “Gatto rognoso”.

8. La versione teen di Rachel e Monica accompagnata da due dettagli fondamentali: il naso della prima e i chili in più della seconda.

9. I jokes di Chandler Bing, la paleontologia di Ross e la strana famiglia di Phoebe. I tappi dei pennarelli di Monica e le poltrone nere di Joey e Chandler.

10. Le foglie autunnali di New York come cornice delle partite di rugby.

A te cosa manca di Friends?
Valinautoironica

TAGS