Tre film che mettono di buonumore da vedere nel week-end

Caro Lettore,
appartengono alla categoria del buonumore tutte quelle commedie che non vogliono prendersi troppo sul serio, che fanno ridere, che hanno una storia a lieto fine o che fanno sognare. Sono film come Dirty Dancing, Una settimana da Dio, Up, 50 volte il primo bacio con attori come Ben Stiller, Adam Sandler, Owen Wilson, Vince Vaughn, Jim Carrey, Steve Carell. Alcuni di loro sono proprio i protagonisti della lista I film che mettono di buonumore di Claudia Ricifari a cui puoi attingere nel caso in cui le mie proposte non ti dovessero bastare. Let’s start.

Insieme per forza
Insieme per forza
Little Miss Sunshine
Little Miss Sunshine
Yes man
Yes Man

Insieme per forza di Frank Coraci (2014) perché Adam Sandler e Drew Barrymore sono una coppia che mi piace vedere insieme (questo è il loro terzo film). Una storia divertente di due genitori soli con figli che il destino vuol fare incontrare e far innamorare proprio durante un assurdo soggiorno in Africa.

Little Miss Sunshine di Jonathan Dayton e Valerie Faris (2006) perché tutte le volte che lo guardo mi sento bene, non fa lo stesso effetto anche a te? Te ne avevo già parlato qua.

Yes Man di Peyton Reed (2006) perché la storia di Carl piace perché tutti almeno una volta nella vita avremmo voluto dire di sì a ogni occasione e opportunità, festa e appuntamento senza troppi pensieri. Jim Carrey è questo film e The Truman Show.

Enjoy the movie con il sorriso!
Valinautoironica

TAGS

7 regali per un’amica che ama la colazione

Caro Lettore,
ho dedicato molti post alle tazze e devo ammettere che cercarle di alternative e particolari è sempre stato molto divertente (se vuoi rivedere due degli articoli più anziani clicca qui e qui).
La colazione è uno dei momenti più amati della giornata dove è possibile, quando possiamo e vogliamo, gustarci il cibo del buongiorno: una brioche dorata che ispirò Charlotte Olympia nella realizzazione della famosa clutch mezzaluna.

Ho deciso, dopo aver subito l’influenza di molte youtuber dedite a registrare video sulle loro tazze storiche e non (vedi quello di Teaspoons of me e/o di Sweet as a Candy), di scrivere un post incentrato sulla colazione, per fornirti ottimi spunti per regali rivolti a un’amica che sta per festeggiare il compleanno o sta inaugurando una casa tutta nuova.

accessori-colazione1. 6 tazze a pois e checked su Livingo.it.

2. Tovaglioli arancioni e a stripes di Ikea (della collezione Estate 2015 avevo parlato qua).

3. Set di due tovagliette con stampa di Zara Home.

4. Tazza take-away, per gli amanti di Breaking Bad, di Urban Outfitters.

5. Tazza dei “buoni propositi” di Urban Outfitters.

6. Set da 16 posate a pois super colorate su Livingo.it.

7. Set di 6 piattini da dolce in porcellana, della tendenza Vintage Pastel, di Maison du Monde.

Enjoy your breakfast!
Valinautoironica

TAGS

Tre thriller da vedere anche se non dovesse piovere questo week-end

Caro Lettore,
ispirata da questo venerdì 17 ho deciso di consigliarti tre thriller da vedere, scoprendo con stupore di averli un po’ sottovalutati (che poi non capisco proprio come sia possibile, io li amo perché mi infondono tranquillità).
The Resident e Ossessione omicida, non sono solo i due più recenti della lista ma ruotano intorno alla storia di una donna che, in entrambe le trame, finisce per essere perseguitata dall’uomo folle di turno. Uno sconosciuto alla porta l’ho scelto perché è anni Novanta, mi ricorda una bellissima Melanie Griffith ed è ambientato a San Francisco, in una di quelle graziose casette in salita. In tutti e tre i film il protagonista indiscusso è la casa. Let’s start.

The resident
The Resident
Uno sconosciuto alla porta
Uno sconosciuto alla porta
Ossessione omicida
Ossessione omicida

The Resident di Antti Jokinen (2011) perché ero curiosa di vedere Hilary Swank in un bel thriller. Janet, dopo aver scoperto il tradimento del fidanzato, si trasferisce a Brooklyn e inizia a uscire con il suo padrone di casa. Quel loft nasconde e alimenta un’inquietante ossessione. Da brividi.

Uno sconosciuto alla porta di John Schlesinger (1990) perché questo è l’anno di rinascita di Michael Keaton (lo hai visto Birdman?) che in questo film interpreta Carter Hayes, un affittuario che non è per niente tranquillo e che sconvolgerà tutti i piani dell’affiatata e innamorata coppia Patty-Drake. Da vedere anche per ammirare i jeans a vita alta della Griffith indossati con giacca e t-shirt.

Ossessione omicida di Sam Miller (2014) perché quando un affascinante sconosciuto bussa alla porta di casa, in una serata tempestosa, bisognerebbe capire, sin da subito, che porta con sé una storia sinistra e una vendetta da portare a termine. Terri lo accoglierà in casa  e la sua vita cambierà completamente.

Enjoy the movie!
Valinautoironica

TAGS

Prada e Zara migliori amici mai?

Caro Lettore,
le ho notate da lontano e così ho deciso di provarle scoprendo, con stupore, una comodità inaspettata. Continuavo a guardarle domandandomi dove le avessi già viste. Poi ho capito. Le derby metallizzate con plateau di Zara mi ricordavano terribilmente un paio di scarpe di Prada. Le ho cercate online e le trovate subito perché appartengono alla collezione Primavera Estate 2015.

derby-argento-Zara-e-PradaLe derby di Prada sono in vitello laminato con plateau di 3 centimetri (micro e corda) mentre quelle di Zara hanno una suola plateau contrasto bianco di 4,7 centimetri.
Non sono quasi identiche? Il prezzo certamente no.
Valinautoironica

Per leggere altri post della rubrica … Migliori amici mai? clicca qui (Tod’s e Zara), qui (Céline e Mango) e qui (Valentino e Zara).

TAGS

Tre film romantici da vedere anche se non dovesse piovere questo week-end

Caro Lettore,
e così ieri sera ho visto What If con Daniel Radcliffe e la stupenda Zoe Kazan di cui mi sono follemente innamorata dopo aver visto Ruby Sparks e attualmente sulla scena del video, girato da Lena Dunham, in cui & Other Stories presenta la capsule collection realizzata in collaborazione con Rachel Antonoff.
What If mi ha emozionata, adoro questi film in cui la trama non ha niente di originale ma i dettagli, i movimenti e gli sguardi fanno tutto il resto. Per questo movie ho deciso di ritornare, almeno per questo venerdì-quasi sabato, sui film romantici. Let’s start.

Resta anche domani film
Resta anche domani
What If film
What If
Le parole che non ti ho detto film
Le parole che non ti ho detto

Resta anche domani di R. J. Cutler (2014) perché è più un drammatico che un romantico ma la storia tra la violoncellista e il cantante rock in ascesa, Mia e Adam, è veramente molto dolce. Un terribile incidente sconvolge la vita di Mia che finisce in coma e lo spettatore rivive così i momenti più belli dell’amore con Adam.

What If di Michael Dowse (2013) perché è bellissimo. Un po’ (500) giorni insieme, un po’ Beginners, lievemente Blue Valentine e un po’ One day. Wallace e Chandry si incontrano a una festa. Si piacciono, si capiscono, si trovano ma lei è fidanzata. Così rimangono amorosamente distanti ma amichevolmente vicini fino a un punto di rottura. E poi? Devi assolutamente vederlo!

Le parole che non ti ho detto di Luis Mandoki (1999) perché Kevin Costner era la mia ossessione alla medie e Robin Wright è stata per troppo tempo un’attrice sottovalutata (no dico, lei è la signora Underwood!). Un super romantico anni Novanta.

Enjoy the movie!
Valinautoironica

TAGS

H&M e Benetton migliori amici mai?

Caro Lettore,
siamo spesso alla ricerca di un abito estivo, leggero e monocromo, da indossare in momenti diversi della giornata grazie anche agli accessori giusti. Nella rubrica … migliori amici mai? sono alla ricerca di due capi di abbigliamento, appartenenti a brand diversi, che si assomigliano per forma e colore ma non per prezzo. In realtà questa volta il costo differisce solo di pochi euro.

vestito estivo nero Benetton HML’abito di H&M è lungo senza maniche con gonna in chiffon e spacchi laterali. Quello di United Colors of Benetton è quasi identico: girocollo con spacchi laterali, senza maniche e con gonna trasparente. Praticamente lo stesso vestito!
Valinautoironica

Se sei un amante di Benetton, leggi l’articolo 9 capi di Benetton Primavera Estate 2015 da acquistare.

TAGS

Tre film sulla famiglia da vedere a Pasqua

Caro Lettore,
per augurarti “Buona Pasqua!” ho deciso di proporti tre film sulla famiglia, quella non convenzionale. Rapporti difficili da gestire, dissapori, rancori, diversità ma profondo affetto in I segreti del cuore, magia e forte desiderio di avere un figlio in L’incredibile vita di Timothy Green e solitudine ma voglia di incontrarsi e poi capirsi in About a Boy.
Consapevole del “Natale con i tuoi Pasqua con chi vuoi”, c’è sempre spazio per un buon film sulla famiglia. Let’s start.

I segreti del cuore film
I segreti del cuore
L-incredibile vita di timothy green film
L’incredibile vita di Timothy Green
About a boy film
About a Boy

I segreti del cuore di Bart Freundlich (1997) perché è la storia di una famiglia che si ritrova, tutta insieme e dopo molti anni, a trascorrere il Giorno del Ringraziamento nella casa natale. Quattro fratelli e un sacco di problemi. Proprio in questo film Julianne Moore si è innamorata del regista, suo attuale marito.

L’incredibile vita di Timothy Green di Peter Hedges (2012) perché è un film molto bello e tenero, della Walt Disney. Non è di animazione. Cindy e Jim non riescono ad avere figli e una sera seppelliscono, in una scatola in giardino, dei biglietti contenenti la lista delle qualità del loro ipotetico figlio Timothy. Lui compare nella loro vita come per magia. Non è un bambino come gli altri.

About a Boy di Paul e Chris Weitz (2002) perché chi non vuole rivederlo ancora una volta? Will e una famiglia tutta nuova. Da vedere anche se si è nostalgici di Londra.

Per altri film sulla famiglia clicca qui e Buona Pasqua!
E come sempre enjoy the movie!
Valinautoironica

TAGS

Tre film da vedere con le amiche

Caro Lettore,
ho voluto dedicare, per la prima volta, uno spazio a tutti quei film che possiamo vedere in compagnia delle nostre migliori amiche, di un piatto colmo di popcorn e di una morbida coperta (il clima ce lo permette). Aggiungo ai tre qui sotto anche la lettura di Ventidue film d’amore con coppie bellissime, un mio vecchio post rivolto a tutte le amanti di quei film romantici con la R maiuscola. Per avere una visione più completa, ti consiglio di annotarti anche i titoli dei post di Dan in Series, InsaneBazar e Donna Moderna.

Volevo scegliere un classico, uno di quelli super conosciuti che fanno sempre sognare mentre per gli altri due titoli rimanenti volevo due film di nicchia. Spero quindi che tu non abbia ancora visto Drinking Buddies e Uomini & Donne. Let’s start.

Drinking buddies amici di bevuta
Drink Buddies – Amici di bevuta
Le ragazze del Coyote Ugly
Le ragazze del Coyote Ugly
Uomini e donne tutti dovrebbero venire almeno una volta
Uomini & donne – Tutti dovrebbero venire… almeno una volta!

Drink Buddies – Amici di bevuta di Joe Swanberg (2013) perché indaga sul rapporto tra Kate (Olivia Wilde) e Luke (Jake Johnson, il Nick Miller di New Girl), grandi amici e colleghi di lavoro. Loro si supportano e sopportano sempre tanto che il confine tra amicizia e amore diventa sottilissimo. È un film di momenti e non di risposte. Bello.

Le ragazze del Coyote Ugly di David McNally (2000) perché chi non lo ha visto? Chi non conosce a memoria il ritornello di Can’t Fight the Moonlight della Rimes? Chi potrebbe rifiutarsi di salire e ballare sul bancone come Violet e le colleghe? Da vedere almeno una volta nella vita.

Uomini & donne – Tutti dovrebbero venire… almeno una volta! di Bart Freundlich (2006) perché cercherò di tralasciare l’orribile traduzione italiana del titolo Trust the Man e ti convincerò a guardarlo dicendoti che c’è Julianne Moore, neo trionfatrice di un Academy e moglie del regista. È una pellicola divertente che affronta, con ironia, situazioni e sentimenti che si creano quando si vive un rapporto di coppia (tradimento, routine, paura di impegnarsi, paura di crescere, gelosia). Oltre alla Moore è presente Maggie Gyllenhaal (dicono sia fantastica in The Honourable Woman) e David Duchovny (X-Files e Californication).

Enjoy the movie!
Valinautoironica

TAGS

Tod’s e Zara migliori amici mai?

Caro Lettore,
molto acclamata è la borsa secchiello, un evergreen che appare in contemporanea con l’arrivo della primavera. Ne parlava Vogue Italia anni fa e più recentemente Vanity Fair, osannandola come must have di stagione. Con frange, con borchie, portata a spalla o a tracolla, colorata o monocromo è la protagonista dell’armadio di questa Primavera/Estate 2015. Per la rubrica … migliori amici mai? (scopri quiqui e qui le ultime tre puntate) ho deciso di fare un confronto tra il secchiello medio di Tod’s e la borsa di Zara, entrambi della nuovissima collezione Primavera/Estate 2015.

borsa tracolla di ZaraIl secchiello di Tod’s è in morbido pellame liscio con maxi pois in metallo lucido e lunghi manici a briglia. Il secchiello di Zara è in camoscio nero con maxi dots dorati e nappe laterali. Lascio a te scoprire la differenza di prezzo.
Valinautoironica

TAGS

Tre film con eclissi solare da vedere anche se non dovesse piovere questo week-end

Caro Lettore,
oggi è la giornata dell’eclissi solare, è l’evento di questo venerdì e quindi ho deciso di celebrare questo momento proprio nella rubrica dei Tre film. Mi è venuto subito in mente il film, tratto dal romanzo Dolores Claiborne di Stephen King, L’ultima eclissi con la straordinaria Kathy Bates. Sono anni che non lo rivedo ma ne conservo un piacevole ricordo forse perché ho un debole per la Bates, tornata in auge grazie ad American Horror Story.

Come sempre ne ho scelti tre ma se vuoi una lista di tutti quei film in cui appare, anche solo per pochi minuti, l’eclissi solare ti consiglio di leggere la maratona di FareFilm e i 15 movies that feature eclipses di Astronomy Magazine. Dovrebbe comparire, se non sbaglio, anche nel film Lara Croft: Tom Raider, La Mummia e nel recente Attacco Glaciale.

L-ultima eclissi film
L’ultima eclissi
Ladyhawke film
Ladyhawke
Apocalypto film
Apocalypto

L’ultima eclissi di Taylor Hackford (1995) perché è un film misterioso in cui l’investigatore Mackey, il fantastico Plummer Premio Oscar per Beginners, cerca risposte a un caso del passato e alla recente morte di Vera. Dolores (Kathy Bates), governante della signora Vera, cela una storia familiare inquietante e un difficile rapporto con la figlia Selena. Come è morto il marito di Dolores e perché?

Ladyhawke di Richard Donner (1985) perché è uno dei primissimi film di Michelle Pfeiffer che, pur essendo un’ottima attrice, non ha mai vinto un Oscar. Se non ricordo male, la scena dell’eclissi è nella parte finale del film.

Apocalypto di Mel Gibson (2006) perché è proprio l’eclissi a gettare il panico sulla popolazione Maya. In realtà Gibson mi aveva conquistata come regista con il film L’uomo senza volto. Tutti quelli che seguono a questo mi sono piaciuti ma non mi hanno entusiasmata quindi non li mai visti più di una volta. Continuo a preferire Gibson come attore.

Enjoy the movie!
Valinautoironica

TAGS