Tag: collezione primavera estate 2012

Le meravigliose tasche di Armand Ventilo

Adoro le tasche soprattutto quelle molto grandi. Adoro il contrasto che può nascere dai colori o dalle forme che possono far parte di un unico indumento. Adoro le camicie.
Ventilo è un brand francese nato nel 1972 dall’unione di due fratelli: Armand e Jacques. I loro capi profumano di viaggio, arte e musei. Sono un miscuglio di femminilità e sobrietà tra fantasia e eleganza. Ho scelto questa camicia per cabinarmadio perché le tasche, soprattutto quelle molto grandi, saranno uno di quei dettagli che animerà questo prossimo inverno.
Per il momento, non voglio angosciarvi al pensiero autunnale, vi lascio a questo gioco di colori. Il colletto ricorda molto il colore di questa estate, il famoso tangerine tango.

Armand Ventilo primavera estate 2012

A me piace molto anche la gonna!
Valinautoironica

TAGS

Stampe farfalla per Erin Fetherston

Non ci troviamo di fronte a un quadro di Damien Hirst e no, non amo particolarmente le farfalle (argomento ampiamente trattato durante l’ultimo festival di Sanremo… poveri noi!)  e sì, Cruciani ne ha fatto il suo cavallo di battaglia. L’abito che sto per presentarvi mi ha colpita, non solo perché rappresenta uno dei best sellers di questa estate 2012, ma perché il colore è delizioso.
L’artefice è Erin Fetherston, nata in California ma grande “frequentatrice” di Parigi e New York. La sua linea nasce nel 2005 e la sua firma è l’incontro tra fiaba e romanticismo.

Erin Fetherston primavera estate 2012

La collezione primavera estate 2012 è composta da tubini, piccoli abiti e shorts con mary-janes di vernice con plateau nere, rosse e cipria.
Buona giornata!
Valinautoironica

TAGS

Fluo e plissé sono un vizio per MSGM

Mi sono innamorata del marchio MSGM inconsapevolmente. Una settimana prima di Natale mi ero provata un vestito, che non ho comprato, e ancora adesso il suo ricordo si aggira nella mia mente. Stranamente mi calzava a pennello ma costava troppo, per questo ho deciso di prendermi la mia rivincita qui in cabinarmadio. Sapete bene quanto me che il plissé e il fluo sono i temi del momento quindi perché non scegliere una gonna lunga che racchiudesse entrambi?
MSGM è un marchio innovativo, intrigante, all’avanguardia. Nasce nel 2008 grazie anche all’iniziativa “Vogue Talents” e “Who’s on next” e oggi uno dei negozi più influenti di Firenze, Luisa Via Roma, lo ospita tra le sue ampie pareti.
MSGM ti trascina. È il richiamo di voci passate ma è storia del futuro e possiede una vitalità, un gioco di strutture e colori, che ti cattura senza capirne bene il motivo. La gonna appartiene alla pre-collezione primavera estate 2012: accessori con righe, maniche a palloncino, tweed, arancio salmone e smeraldo, giallo fluo.

MSGM gonna fluo gialla estate 2012 MSGM gonna plissé estate 2012

Massimo Giorgetti è la prova di come il talento giovanile possa, in un periodo così “zoppicante”, crescere ed esprimersi in tutto il suo genio. È speranza e rivoluzione!
Valinautoironica

TAGS

H&M e Vuitton migliori amici mai?

Non è più un segreto il mio gironzolare sul web. Vedi e scopri un sacco di cose, noti molte somiglianze. Mi viene in mente “Bride Wars” una commedia romantica in cui due amiche cercano di rovinarsi il matrimonio a vicenda dato che entrambe vogliono sposarsi al Plaza ma è rimasto un solo posto libero. Sono amiche, nemiche, amiche, nemiche e sul finale di nuovo amiche.
Forse è così che funziona nella vita reale?
Non so, i rapporti interpersonali sono molto delicati e lo sono sempre anche quando pensate il contrario. H&M e Vuitton apparentemente non hanno niente in comune, migliori amici mai.

H&M camicetta primavera estate 2012   louis vuitton primavera  estate 2012

Il primo low cost, il secondo meno… A tratti eccentrico e molto informale il primo, il secondo molto sofisticato ed elegante. Osservando queste due foto non vi sembra che in realtà siano molto simili? (mi riferisco alla camicetta ovviamente)
Ma nella vita non è che alla fine abbiamo paura di ciò che ci assomiglia di più?
Valinautoironica

TAGS

Hey bianco, ancora tu ma non dovevamo vederci più?

In fondo Lucio Battisti è come il color bianco, è ovunque e un ricordo costante. Gruppi come i Pink Floyd, Beatles o personaggi come Jeff Buckley o Whitney Houston sono dentro molti di noi, immutabili e perciò valori fissi proprio come in matematica.
Un po’ come quando scegliamo una crema viso e facciamo un patto con lei perché ci piace e ci fidiamo di lei e la vogliamo con noi per tutta la vita, o quasi.
Il bianco è un protagonista indiscusso, forse di sempre. Indossare il bianco in questa estate 2012 è divenire amiche affidabili della signora Moda.
Vi propongo un abito di Moschino collezione primavera estate 2012, una collezione in cui la donna è torero, ballerina di flamenco e cowgirl.

Moschino primavera estate 2012

Have a good day!
Valinautoironica

TAGS

La rivisitazione del cammeo secondo Miu Miu

Opulenza nel decoro, oro, ricami per uno stile barocco presente in questo inverno 2012/2013 e la sfilata di Dolce & Gabbana ne è testimone. Si enfatizzano i gioielli e gli accessori, si reinterpretano epoche passate in chiave moderna. Miu Miu ha reinterpretato il cammeo, per questa estate 2012, creando una capsule collection dal gusto barocco che toglie il fiato. I Bonaparte fecero del cammeo un oggetto quotidiano poi se ne innamorò anche la Regina Vittoria. Sfatiamo il mito del “cammeo della nonna”, questo accessorio diventa glamour e attuale e la cara Miuccia lo ha capito prima di tutti!
Sono grandi, ovali, colorati, con profili femminili in rilievo, con doppia cornice a contrasto e portati allacciati dietro al collo grazie alla presenza del lungo nastro.
Miu Miu sfrutta il cammeo in collane, orecchini e bracciali di vario colore e per cabinarmadio ho scelto un bracciale con cammeo fucsia impreziosito da micro-intarsi in metallo dorato con polsino in velluto.

Miu Miu bracciale con cammeo estate 2012

Come avrete notato Miu Miu riesce a influenzare le scelte di cabinarmadio, dalle maryjanes ai sandali, è in grado di portare in auge un accessorio old-fashioned e per questo merita tutta la mia stima! Have an amazing Friday night!
Valinautoironica

TAGS

Valentino, impossibile dimenticarsi di te!

Impossibile dimenticarsi di Valentino non credete? È  un po’ come lavarsi i denti: un bisogno, un’abitudine che se a volte viene a mancare recuperiamo con una “lavata” in più!
Certo paragonare il “Signore del Rosso” all’atto del lavarsi i denti non è molto di classe da parte mia ma spero che sorvolerete, sono reduce da un viaggio a London e riadattarmi a Firenze non è facile. Come fa il Rosso Valentino a passare inosservato? Impossibile!
Ho paura che riuscirei a distinguerlo tra milioni di “banali” dresses color rosso perché diciamocelo (oggi mi prendo molta confidenza) non è solo una questione di colore ma di tessuto, di “struttura”, di arte. È come se dicessimo che i film di Woody Allen sono belli perché spesso ambientati in città meravigliose (lo avete visto “To Rome with Love“?) voglio dire c’è molto di più!
Ho scelto per cabinarmadio, dato che le applicazioni gioiello e borchie ci stanno circondando come il fluo, una shopping bag meravigliosa di Valentino collezione primavera estate 2012.

Valentino shopper in pelle rossa primavera estate 2012

Rossa, in pelle, chiusura a calamita, doppio manico, studs che la “incorniciano” in metallo, logo e tasca interna con zip. La rifiutereste?
Valinautoironica

TAGS

Il mare ai miei piedi con Miu Miu

Non amo molto il mare, non mi piace abbronzarmi, non amo passare le ore sulla spiaggia… Lo so cosa state pensando ma in questo sono molto english e di italiano ho ben poco.
Amo i sandali e fortunatamente anche i miei piedi e non vi nego che sono una drogata di smalti perciò le mie unghie sono quasi sempre coperte da un bel colore acceso. Miu Miu si è ispirata al mare e ha creato dei flat sandals gioiello con cavallucci marini, granchi e stelle marine. Chanel dal canto suo ha trasformato, per la collezione primavera estate 2012, il Grand Palais in un fantastico acquario: modelle come sirene, tessuti color perla, borse come conchiglie.
Il mare evoca ricordi e emozioni ed è spesso la location prediletta di molti registi che creano film culto a volte indimenticabili: Titanic (impossibile non citarlo dato che è ora nelle sale in 3D), Mare dentro, Sapore di mare, Master and Commander, Free Willy, Point break, Waterworld (Kevin!) e Lo Squalo. Ho scelto per cabinarmadio i sandali di Miu Miu con il cavalluccio marino prevalentemente color argento ma con gioielli color rosa e oro. La linea che contorna il disegno è di un meraviglioso rosso geranio.

Li amo e non riesco ad aggiungere altro.
Valinautoironica

TAGS

A Pasqua mi sposo con gli anni Settanta

Geometrie, ripetizioni, fiori, anelli invadenti, colori e ancora colori, bracciali che crescono e orecchini che si arricchiscono perché siamo negli anni Settanta.
Sto respirando l’atmosfera di Marni for H&M e quella della quinta serie di Mad Men e in quegli anni i miei fratelli guardavano Happy Days e Andy Warhol dava sfogo alla sua creatività.
Gonne lunghe, abiti stampati, zeppe o stivali, cappelli maschili, parrucche ricce e un giovane Yves Saint Laurent. Voglio introdurre proprio lui in cabinarmadio perché nella sua collezione primavera estate 2012 rievoca proprio questi anni che ritornano sempre e ci trasformano ancora in giovani hippie divisi tra un autostop e una lotta politica.

Per rompere la noia pasquale io mi sposerò con gli anni settanta (Marni docet) e voi?
Valinautoironica

TAGS

Pieghe, pleats o plissé per un ventaglio primaverile

È importante che la giornata prenda una piega giusta. Inizio così perché oggi voglio parlarvi di pieghe, pleats o plissé, altro artifizio di questa primavera estate 2012. Elegante, teatrale, il plissé rende prezioso ogni abito, gonna o camicia che sia e sarò costretta ad introdurlo perché voglio assolutamente farlo entrare in valigia in un prossimo viaggio. Le pieghe formano un ventaglio vivace, bramoso di novità e dobbiamo usarlo per rinfrescarci un po’, per me e per tutti quelle che necessitano di bere a colazione succo di novità.
Chloé lo divora tra le sue gonne e qualche abito più o meno lungo, per Prada è un cavallo vincente, per Bottega Veneta è un’euforia di colori che spero trascini anche voi. Tra le ante dei miei ricordi ho ben visibile un gonna rossa a pieghe, un regalo di mia madre che mi rendeva una bambina sbarazzina e come oggi piena di sogni (mia madre ci ha sempre visto lungo sul guardaroba, io non proprio dato che i primi anni universitari ero oscena, ma abbiamo tutti qualche scheletro nell’armadio no?). Poi a New York mi sono innamorata di un vestito a pieghe che non ho acquistato… (regola 1 del viaggiatore intelligente: comprare tutto quello di cui ci innamoriamo perché una volta tornate a casa chi lo ritrova più quel vestito!).

Well, direi che con gli aneddoti oggi ho un po’ esagerato quindi vi mostro gli abiti che ho scelto questa volta:  Prada e Chloé primavera estate 2012.
Buona giornata e viaggiate viaggiate viaggiate!
Valinautoironica

TAGS